Villa La Gemignana è una delle tante possedute per secoli in Lucchesia dalla famosa Famiglia Burlamacchi, alla quale è appartenuta fino agli Anni Venti del secolo scorso. Costruita in epoca rinascimentale (secondo Isa Belli Barsali: “certamente rifatta su edificio del Cinquecento”), fu all’inizio residenza fortificata Burlamacchi, destinata presumibilmente al controllo della diramazione del fiume Serchio che, attraverso la campagna, portava le acque intorno alle Mura di Lucca, distante c/a 10 km. Ampliata nel XVIII° secolo di due grandi ali, una delle quali per inglobare l’adiacente cappella gentilizia, fu nello stesso periodo arricchita anche di un caratteristico giardino all’italiana, racchiuso fra due spaziose terrazze.