La Villa oggi Lazzareschi  è stata per circa cinque secoli di proprietà della famiglia Pagnini, citata nelle fonti già dal XIV secolo.
Edificata da Ottaviano e Decio Pagnini  fu riunita nel 1619 sotto il possesso unico di Ottaviano, dietro versamento di 1400 scudi. Da quella data la proprietà della villa  è rimasta agli eredi di Ottaviano, passando per i testamenti del nipote Alessandro, della pronipote Angela e continuando nelle successive generazioni sino al XIXsecolo.
Nelle mappe catastali redatte nel 1835 la proprietà è ancora distinta come "Villa Pagnini", ma già nel 1860 risulta appartenere alla famiglia Pellegrini, che la cedono poi a Pietro Cheli e dal quale passa, nel 1883 ai Sig.ri De Paoli.
Di proprietà della Famiglia Lazzareschi dal 1982, è stata completamente restaurata sia internamente, provvedendo al passaggio di nuovi impianti tecnici a norma ed al recupero delle decorazioni parietali, sia esternamente, effettuando il recupero del giardino come da disegni ottocentechi.

Ad oggi la villa è il fulcro di un' attiva azienda turistico-alberghiera che ospita i visitatori all'interno di rustici ristrutturati in tempi più recenti con materiali e tecniche tradizionali.